Il DOTTORE CHE PRESCRIVE FRUTTA E VERDURA

Si chiama Garth Davis ed è un medico di chirurgia bariatrica (obesità) al Memorial Hermann City Medical Center di Houston in Texas, Stato USA notoriamente dedito alla bistecca e grandi mangiate di carne arrostita al barbecue, forse anche per questo nello Stato del Texas hanno bisogno di medici specialisti in chirurgia anti-obesità!

Contro ogni logica questo medico che, naturalmente fonda il suo lavoro sui problemi alimentari dei texani, ha introdotto un nuovo tipo di terapie, non più a base di medicinali ma di frutta e verdure, andando sicuramente contro gli interessi delle lobby farmaceutiche e in favore dell’ortolano.

Ovviamente la scelta del dott. Davis ha suscitato non poche perplessità nelle comunità mediche, mentre lui considera questa sua scelta, solo un’evoluzione “medica” o qualcosa di simile, tante’ che insieme alla dottoressa Kristina Gabrielle Carrillo Bucaram ha realizzato a Rawfully Organic, una cooperativa che si occupa di reperire frutta e verdure biologiche e della sua distribuzione, un successo che sta lentamente spopolando negli USA.

Evidentemente il dott. Davis ha deciso di mettere in pratica quello che è il giuramento della sua categoria professionale, pur sapendo che la sua scelta non sarà ben vista e probabilmente osteggiata, il dottore dunque ha scelto la via più difficile per un medico inserito nella struttura corporativa, evidentemente l’ha fatto perché convinto che l’alimentazione è alla base della salute, e che la medicina non risolve il problema perché punta solo al sintomo!

In quest’ottica il dott. Davis sta dimostrando che per curare malattie e problemi fisici come l’obesità, occorre eliminare il problema alla fonte, sostituendo un’alimentazione pregna di grassi e povera di nutrienti e vitamine con quella più vitale di frutta e verdure.

Non so voi, ma se questo medico è davvero impegnato in questo modo, mi farei prescrivere ben volentieri una ricettona di frutta e verdure bio di stagione, voi no? Fonte

SEGUICI SU FACEBOOK:

CONDIVIDI SU:

Commenti

commenta