Con l’erba cipollina ripulisci vene e arterie

Condivisioni 2

Ricca di proprietà antibiotiche, antisettiche e antinfiammatorie, l’erba cipollina rende elastiche le pareti dei vasi sanguigni ed è anche un ottimo disinfettante intestinale

L’erba cipollina non è solo un appetitoso ingrediente della nostra cucina ma anche un vegetale ricco di proprietà antinfiammatorie, antisettiche e antibiotiche. Probabilmente originaria della Cina, l’erba cipollina contiene un principio attivo molto potente: l’allicina. Questa sostanza rilascia ossido nitrico che rende più elastiche le pareti dei vasi sanguigni, riducendo di conseguenza la pressione arteriosa. La presenza del flavonoide quercetina inoltre riduce la formazione di placche arteriose e il colesterolo cattivo. L’erba cipollina infine contiene antiossidanti ad azione protettiva e anti tumorale.

L’erba cipollina protegge anche le ossa

Abituati ad aggiungere un cucchiaio di erba cipollina fresca tritata a contorni di verdure e minestre invernali: farai piazza pulita di batteri, lieviti e funghi nell’intestino e combatterai flatulenze e gonfiori. Non solo: grazie a questa pianticella aromatica, fai anche scorta di vitamine e sali minerali: potassio, zinco, calcio, betacarotene, acido folico, vitamina C e K, che prevengono la demineralizzazione delle ossa. Se sei in menopausa l’erba cipollina protegge lo scheletro; oltre che usarla come condimento, centrifugala con un gambo di sedano e una carota e bevine il succo come aperitivo: incrementa la produzione di osteocalcina, una proteina fondamentale per mantenere la giusta densità ossea, e migliora l’assorbimento di ferro e calcio. L’alta concentrazione di flavonoidi, rende l’erba cipollina una valida alleata per prevenire la comparsa dell’artrite reumatoide e per frenare la formazione di rughe, smagliature e macchie cutanee.

Trasformala in pesto: riduce il colesterolo

Per ridurre i grassi nel sangue, prepara un pesto frullando un mazzetto di erba cipollina, 2 cucchiai di pinoli, una scaglia di pecorino e olio d’oliva quanto basta per ottenere una salsa da usare per condire la pasta. Vuoi che il tuo pesto “alternativo” resti di un bel verde brillante? Metti boccale e lame del frullatore in frigorifero 30 minuti prima di prepararlo: eviti l’ossidazione della salsa. (fonte)

SEGUICI SU FACEBOOK:


Loading...

CONDIVIDI SU:
Condivisioni 2

Commenti

commenta